CORSO PER TECNICO QUALIFICATO IN MUSICOTERAPIA

Il Corso di Formazione Professionale, Riconosciuto dalla Regione Toscana realizzato in collaborazione con la Provincia di Firenze e il Lemmen Instituut dell’Università Cattolica di Leuven (Belgio), prevede il rilascio della Qualifica Professionale di livello III.c riconosciuta dalla Regione Toscana nell’ambito della classificazione ISFOL, settore servizi socio educativi,
codice di riferimento n° 2801012.

A.A. 2018/2020

Diventare musicoterapeuta

La professionalità acquisita servirà ad operare nel settore della sanità e dell’assistenza sociale, applicando le tecniche e le strategie collegate all’impiego del suono e della musica in terapia, per promuovere la relazione in una dimensione artistico-espressiva all’interno di Scuole, Enti Pubblici e Privati, ASL, Centri di Riabilitazione, Centri Socio Sanitari, Ospedali, Hospice e Istituti di detenzione.

L’obiettivo è la formazione di un professionista della musicoterapia capace di affrontare le diverse patologie, di comprendere e gestire gli aspetti psicodinamici della relazione col paziente e di usare la musica in maniera appropriata a seconda dei diversi quadri clinici.

Il Corso Biennale

Requisiti

Il Corso biennale

Il Corso, con strutturazione biennale, si articola in una parte di formazione teorica (980 ore) e una parte di tirocinio (420 ore) e si svolgerà presso il Centro Studi Musica & Arte.
È prevista l’ammissione di 15 allievi.

3. Il Corso Biennale

Requisiti di accesso

  • Diploma di Scuola media superiore.
  • Ampie conoscenze e competenze musicali sia teoriche che pratiche.

Motivazione alla frequenza del Corso, conoscenze e competenze musicali sono verificate nelle prove di ammissione relative all’area musicale, musicoterapica e psicologica.

La Formazione in Musicoterapia è un percorso che integra diverse discipline e aree di conoscenza tra le quali indichiamo: Musicologia, Psicopedagogia, Psicologia, Psichiatria, etc.
La preparazione teorico/pratica propone l’uso del linguaggio non verbale sonoro/musicale, dell’improvvisazione corporea, vocale e strumentale e dell’ascolto del linguaggio musicale con l’obiettivo di facilitare la comunicazione e la relazione e creare una dimensione artistico/espressiva che favorisca il cambiamento.
Il programma formativo mira alla costituzione di una figura professionale in grado di operare in équipe multidisciplinari apportando le proprie specifiche conoscenze e competenze.

Riscoprire le risorse espressive e creative con particolare riferimento al linguaggio sonoro/musicale;
utilizzare il suono e la musica per stabilire relazioni positive con l’altro e favorire situazioni di benessere psicofisico nel rispetto delle esigenze e dei bisogni altrui;
sviluppare e approfondire capacità valutative delle complesse dinamiche che si attivano nel corso di una relazione d’aiuto;
elaborare un progetto di intervento e relativi protocolli.

Formare una Figura Professionale ben definita per conoscenze, competenze, qualità e area di intervento;
qualificare la Musicoterapia quale disciplina rigorosa, fornendo agli allievi un’ adeguata preparazione culturale, personale e di applicazione pratica;
mantenere un contatto con Scuole, Istituti, Università per uniformare e aggiornare i propri modelli formativi, clinici e di ricerca ai criteri e standards Europei e Internazionali;
essere continuo e qualificato riferimento per le strutture pubbliche e private interessate alla musicoterapia;
promuovere un modello professionale rispondente alle necessità e alle indicazioni riferite alla costituzione di un riconoscimento legislativo.

Il programma si propone di far acquisire conoscenze e competenze relative al linguaggio sonoro/musicale specifiche per chi si occupa di musicoterapia.
In particolare:
comprendere le caratteristiche della propria musicalità e identità sonora;
sviluppare consapevolmente la propria espressività e creatività musicale;
migliorare la capacità di comunicare e relazionarsi attraverso i linguaggi non verbali con particolare riferimento al suono e alla musica;
acquisire capacità di decodifica, lettura e analisi del linguaggio sonoro/musicale.

Il programma si propone di affrontare il profilo storico e i presupposti scientifici della musicoterapia in Italia e all’ Estero di affrontare i problemi metodologici e tecnici (progettazione, modalità di osservazione, intervento, verifica e valutazione dei risultati, etc), di svolgere attraverso gruppi di lavoro autocentrati e laboratori simulazioni e analisi di casi clinici.

Il programma si prefigge l’acquisizione di conoscenze dell’area psicologica finalizzate all’osservazione dell’essere umano per sviluppare competenze comunicative e relazionali il più possibile efficaci e consapevoli.

Il programma si prefigge di far acquisire la conoscenza delle principali patologie trattate in ambito musicoterapico. Le strategia di cura e presa in carico presentate hanno il fine di sviluppare conoscenze e competenze professionali per favorire l’integrazione del musicoterapeuta all’interno di un lavoro in équipe con particolare riferimento all’area preventiva e riabilitativa.

Il Direttore del Corso

Ferdinando Suvini